fbpx

Non toccate il vitalizio!

Dopo il taglio dei vitalizi era scontato aspettarsi delle lamentele da parte di coloro che ne favorivano ed infatti ecco arrivare le prime interviste, in questo caso parliamo della ex pornodiva Cicciolina che – dopo una telefonata urlata ed in lacrime – afferma di essere stufa e che senza vitalizio tornerà al più presto in Ungheria.
Ovviamente Cicciolina non accetta “vitalizio” come termine, infatti per lei non era un vitalizio ma l’unica fonte di sostentamento ed anzi si dice indignata – come se le fosse stato tolto qualche diritto – poiché non può stare semplicemente in Italia solo per pagare le tasse.
La cosa curiosa è che queste parole sono state dette da milioni di italiani costretti a dover cambiare Paese pur di poter trovare lavoro ma fin’ora non avevano mai fatto smuovere i media, quando invece è un ex parlamentare a lamentarsi della difficoltà nel trovare lavoro e nell’impossibilità di pagare le tasse senza avere degli introiti, allora ci si prodiga in articoletti.
Ecco qual è la vera ipocrisia dei governi che hanno preceduto il #GovernodelCambiamento! Ora piangono perché non hanno più il vitalizio che gli permetteva i loro sfizi e le loro vite extra lusso, ma quando si trattava del loro popolo, di noi italiani, scuotevano il capo dicendo che non si poteva fare altrimenti e che spiaceva tanto.
Il vitalizio è una forma d’ingiustizia che andava tolta e finalmente è stato fatto! Sono fiero di questo governo e consiglio a tutti gli ex parlamentari che vorranno ancora lamentarsi del loro mancato vitalizio, di controllare i loro possedimenti, il loro stile di vita, la loro coscienza e poi la realtà che li circonda, chissà che dopo aver visto uomini piangere perché senza un lavoro fisso con cui poter mantenere la famiglia, proveranno un po’ di vergogna nel frignare indossando jeans da 500 euro a paio, seduti dentro a delle macchine di lusso.

Contact Us