Inquinamento da microplastiche

Siamo a fine luglio, il caldo è afoso e la voglia di mare si fa sempre più vivida, a chi si trova già in spiaggia e si sta godendo il meritato riposo chiedo di guardarsi attentamente intorno: quanta spazzatura vedete?
Sicuramente meno di quella che vi è realmente: i ricercatori dell’Università di Pisa hanno stimato una quantità di plastica pari a 5-10 grammi per metro quadrato presso le foci di Arno e Sarchio. Si tratta di particelle piccolissime che non si possono distinguere dalla sabbia. Questo genere d’inquinamento oltre ad essere infido e difficile da scovare porta un grande rischio con sé, queste microplastiche infatti rischiano di diventare dei collettori di sostanze inquinanti come i pesticidi.
Bisogna sensibilizzare la popolazione su questo genere d’inquinamento ancora sottovalutato, poiché la sua portata è più grande di quanto si pensasse fin’ora.

Contact Us